Al 31 dicembre 2019, il Cantone dei Grigioni contava 199 021 abitanti permanenti, 642 in più rispetto all’anno precedente. Lo sviluppo mostra grandi variazioni a livello regionale.

Nel 2019 la popolazione grigionese è cresciuta dello 0,32 per cento, un tasso simile a quello degli ultimi anni. L’anno scorso lo sviluppo è stato nuovamente inferiore alla media nazionale pari allo 0,72 per cento. Nel 2019 i Cantoni di Obvaldo e Giura hanno registrato tassi di crescita inferiori a quelli rilevati nei Grigioni, mentre Appenzello Interno, Neuchâtel, Nidvaldo e Ticino hanno addirittura subito una diminuzione della popolazione. D’altro canto i Cantoni di Zurigo, di Argovia e di Turgovia hanno registrato i tassi di crescita più elevati, ciascuno con oltre l’uno per cento.

La crescita si è concentrata sugli assi principali
L’anno scorso il maggiore aumento demografico nel Cantone è stato registrato nelle regioni Imboden, Viamala e Moesa. Anche le regioni Landquart e Plessur hanno contribuito alla crescita. I maggiori cali sono invece stati registrati in Surselva e nella Valle dell’Albula.

Popolazione residente permanente delle regioni grigionesi: variazioni percentuali 2019 e stato al 31.12.2019.

L’anno scorso tra i 15 comuni con oltre 3000 abitanti Bonaduz, Maienfeld e Thusis hanno fatto segnare le crescite più elevate. All’interno di questo gruppo dei comuni grigionesi più grandi St. Moritz, Poschiavo, Davos e Klosters hanno registrato un calo demografico.

Meno nascite, differenze di migrazione pronunciate
L’anno scorso 1630 nascite si sono contrapposte a 1748 decessi; solamente in quattro delle 11 regioni è stata registrata una crescita naturale. Quindi anche nel 2019 la lieve crescita demografica è da ricondurre quasi esclusivamente al saldo migratorio internazionale, positivo su tutto il territorio. Come negli anni precedenti il saldo intercantonale, il quale confronta i movimenti migratori con altri Cantoni, è complessivamente negativo, nonostante alcune regioni come il Moesano o Landquart abbiano registrato un aumento. L’equilibrio complessivo dei movimenti all’interno del Cantone ha un’influenza maggiore sulle evoluzioni regionali: i saldi intercomunali nettamente positivi soprattutto nelle regioni Grigioni settentrionale e Viamala si riflettono nello spopolamento dominante di altre regioni.

Componenti dell’evoluzione demografica nelle regioni grigionesi, 2019

Meno cittadini portoghesi e tedeschi
Alla fine del 2019 nei Grigioni vivevano 37 382 abitanti permanenti con cittadinanza esclusivamente straniera, 400 in più rispetto all’anno precedente. Mentre il numero di cittadini portoghesi e tedeschi, ossia i gruppi più numerosi, è leggermente diminuito, è aumentato il numero di cittadini italiani nonché austriaci, così come il numero di abitanti provenienti dalla maggior parte dei Paesi UE dell’est. L’anno scorso sono state 387 le persone che hanno ottenuto la cittadinanza svizzera.

I dettagli relativi alla popolazione e ai rispettivi spostamenti di tutti i comuni e di tutte le regioni sono disponibili sul sito web dell’Ufficio dell’economia e del turismo (Statistik und Register).