Altro

    Il Governo ha approvato un progetto del Comune di Brusio relativo ai pericoli naturali e ha adottato misure per la gestione sostenibile ed ecocompatibile del traffico generato dall’Amministrazione cantonale

    Sistema di preallarme per il monitoraggio della situazione di pericolo a Brusio.

    Il Governo ha approvato il progetto “Sistema di preallarme IDA Brusio” del Comune di Brusio e ha concesso inoltre un sussidio cantonale pari al massimo a 75 200 franchi per l’attuazione del progetto. Il sistema di preallarme rappresenta una misura per ridurre la situazione di pericolo. Tale situazione è risultata evidente nella notte tra il 4 e il 5 aprile 2019 a seguito di una caduta di massi per un volume pari a circa tre metri cubi dietro l’IDA di Brusio. Nel quadro della prima valutazione, vicino al punto di distacco è stata constatata una massa rocciosa molto instabile, con un volume complessivo pari a ca. 1000 – 1500 metri cubi. Singoli blocchi minacciano di staccarsi a breve o medio termine. È possibile anche il distacco dell’intera massa rocciosa. Nell’aprile 2019 su crepe aperte sono stati installati cinque strumenti di misura, i cosiddetti estensometri, per ottenere informazioni su eventuali movimenti. Con l’approvazione del presente progetto, questo impianto installato a breve termine viene adattato in modo da poterlo utilizzare su un lungo periodo, fino a quando sarà possibile trovare e realizzare una soluzione definitiva. La conclusione del progetto è prevista per il 2024.

    L’Amministrazione cantonale intende generare meno traffico
    Il Governo ha preso atto della strategia “gestione della mobilità aziendale (GMA)” e su tale base ha incaricato diversi uffici e servizi cantonali di attuare misure concrete per una gestione dei trasporti il più sostenibile ed ecocompatibile possibile, sia per quanto riguarda il percorso casa-lavoro, sia per quanto riguarda le trasferte di servizio. Gli obiettivi della GMA sono un impiego efficiente dell’automobile, l’utilizzo dei trasporti pubblici nonché la promozione del traffico pedonale e ciclistico. La strategia è stata elaborata da un gruppo di lavoro diretto dall’Ufficio dell’energia e dei trasporti (UEnTr).
    Le misure riguardano i cinque campi d’azione seguenti: la gestione dei parcheggi, la promozione di alternative all’utilizzo dell’automobile, la creazione di posteggi per biciclette presso le ubicazioni dell’Amministrazione cantonale, la gestione del parco automobili nonché l’utilizzo dei trasporti pubblici e della bicicletta.

    Foto ©Ufficio federale di topografia

    Social

    COVID - ALL COUNTRIES
    675,852,150
    Total confirmed cases
    Updated on 3 February 2023 15:37
    Italy
    25,453,789
    Total confirmed cases
    Updated on 3 February 2023 15:37
    Spain
    13,731,478
    Total confirmed cases
    Updated on 3 February 2023 15:37
    Switzerland
    4,386,556
    Total confirmed cases
    Updated on 3 February 2023 15:37
    Germany
    37,810,147
    Total confirmed cases
    Updated on 3 February 2023 15:37

    Mesolcina in evidenza

    - Pubblicità -

    Altri articoli

    L’Economia Svizzera tra le prime posizioni al mondo

    L'economia svizzera è una delle più sostenibili al mondo. La stabilità e la solidità...

    La Rivoluzione di Tesla: come la tecnologia sta cambiando il futuro

    La tecnologia di Tesla sta dando una svolta al mondo moderno, portando innovazione e...

    La guerra in ucraina… Aggiornamento a oggi

    La guerra in Ucraina è stata una delle più grandi crisi degli ultimi anni....

    L’Intelligenza Artificiale nella nostra vita quotidiana

    L'intelligenza artificiale (IA) è una tecnologia in rapido sviluppo che offre una vasta gamma...

    _

    FrenchGermanItalian