Altri habitat, altre specie invasive.

Il Governo ha preso posizione riguardo alle modifiche previste nella legge federale sulla protezione dell’ambiente. L’avamprogetto del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC) raccomanda la creazione di basi legali per prevenire, combattere e sorvegliare gli organismi alloctoni invasivi. In particolare si tratta di adottare misure al confine nazionale nonché di disciplinare gli obblighi di notifica e di lotta. Inoltre è previsto che anche i privati possano essere obbligati a eseguire determinate misure di lotta sul loro fondo o a tollerare tali misure.
In linea di principio il Governo accoglie con favore gli orientamenti dell’avamprogetto. Le specie invasive non conoscono confini. Perciò una gestione efficace di tali specie può essere raggiunta soltanto con un coordinamento centrale. Il Governo lamenta però il mancato coinvolgimento dei Cantoni e una focalizzazione eccessiva su singole specie. Va dato un peso molto maggiore agli habitat regionali specifici. La presenza di organismi alloctoni invasivi nei diversi habitat quali paludi, boschi o corsi d’acqua è molto diversa a livello regionale. I Cantoni devono procedere a una corrispondente differenziazione.

Procedure di consultazione del Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC)