L’attuazione della nuova strategia di ubicazione Agroscope compie un altro passo importante: a Ins, nel Seeland bernese, apre la Stazione sperimentale Orticoltura, dedicata alle questioni fondamentali della produzione orticola sostenibile.

La stazione sperimentale di Ins è un elemento importante della nuova strategia di ubicazione Agroscope. «Avvicinerà la ricerca e la pratica, oltre a fornire soluzioni orientate all’applicazione per affrontare le sfide odierne nell’orticoltura», sottolinea Christian Hofer, presidente del Consiglio Agroscope. L’attenzione si concentra in particolare sui quesiti della ricerca che riguardano le strategie globali di protezione vegetale, la fertilità del suolo, la biodiversità e la digitalizzazione.

Un concentrato di competenze

Agroscope sta creando la stazione sperimentale insieme ad alcuni partner del settore e dei Cantoni: le infrastrutture, le particelle sperimentali e le reti di aziende sono messe a disposizione dai Cantoni di Berna e Friburgo, dall’industria – in particolare dall’associazione dei produttori di ortaggi dei Cantoni di Berna e Friburgo (Gemüseproduzenten-Vereinigung der Kantone Bern und Freiburg, GVBF) e dai loro partner. Agroscope finanzia e dirige la ricerca. Entro il 2023 saranno assunti altri tre collaboratori scientifici.

«La nuova stazione sperimentale sarà un’aggiunta preziosa alla ricerca che Agroscope porta già avanti nel settore orticolo. Potrà essere integrata alla perfezione nella rete nazionale di competenza per l’orticoltura (Nationale Kompetenznetzwerk Gemüsebau, NKG). Di sicuro i risultati saranno utili a tutto il settore orticolo svizzero», dichiara Willy Kessler, capo del settore di competenze Piante e prodotti vegetali di Agroscope. La NKG è una rete nazionale che riunisce i più diversi orizzonti: ricerca, consulenza, formazione e orticoltura. Un concentrato di diverse competenze al servizio di una produzione orticola sostenibile.

Obiettivo: maggiore efficienza delle risorse, minore impatto ambientale

Le attività di ricerca di Agroscope nel Seeland bernese sono orientate alle esigenze dei suoi partner. Secondo Nadja Umbricht Pieren, presidente dell’associazione GVBF, «nell’orticoltura, in particolare, la pressione dei parassiti e delle malattie è molto forte, ma altrettanto forte è anche la domanda di prodotti. Ecco perché i produttori orticoli sono particolarmente sollecitati». Con la sua produzione orticola intensiva, il Seeland bernese si presta bene a ospitare la stazione sperimentale.

I cosiddetti esperimenti on-farm nelle aziende orticole si svolgeranno in condizioni pratiche per un determinato periodo di tempo – per esempio, quando i parassiti aumentano o appaiono per la prima volta. Inoltre, sulle particelle sperimentali nei Cantoni di Berna e Friburgo i ricercatori porteranno avanti esperimenti a lungo termine, anche per parecchi anni. Ne sono un esempio gli studi condotti sulle cosiddette malattie del suolo, per esempio originate da funghi o nematodi nocivi oppure le analisi sulla conservazione della fertilità del suolo, per esempio tramite una gestione sostenibile dell’humus.

 «Speriamo che la stazione sperimentale ci suggerirà nuove possibili soluzioni da mettere in pratica efficacemente. Siamo convinti che dal coordinamento delle attività a Ins nasceranno preziose sinergie e i risultati ci proietteranno verso una produzione orticola più sostenibile», si augura Christoph Ammann, consigliere di Stato e direttore degli affari economici, dell’energia e dell’ambiente del Cantone di Berna.

Partner

  • Agroscope
  • Cantone di Berna, rappresentato dall’ufficio cantonale dell’agricoltura e della natura (Amt für Landwirtschaft und Natur, LANAT) e INFORAMA
  • Associazione dei produttori orticoli dei Cantoni di Berna e Friburgo (Gemüseproduzenten-Vereinigung der Kantone Bern und Freiburg, GVBF)

Altri attori coinvolti

Anche altri attori contribuiscono alle attività della stazione sperimentale tramite i loro partner o sono presenti in loco per svolgere attività di ricerca.

  • Cantone di Friburgo
  • Azienda in affitto Occhini di INFORAMA Seeland per le particelle e le attività sperimentali
  • Scuola universitaria di scienze agrarie, forestali e alimentari HAFL
  • Unione svizzera produttori di verdura USPV
  • Centrale svizzera dell’orticoltura e delle colture speciali CSO