Il si all’eutanasia, possibile e gratuita all’interno del sistema sanitario pubblico cosi’ la Spagna approva, potrà quindi richiederla chi soffre di una malattia grave e incurabile o di una condizione nella quale dolori cronici provochino una situazione di incapacità. Lo scopo è di stabilire il diritto dei cittadini spagnoli e dei residenti nel regno a chiedere l’aiuto dei medici per evitare sofferenze intollerabili. Sánchez dichiara che siamo un Paese più umano, sarà possibile in relazione le condizioni di salute, sia auto-iniettarsi una sostanza letale sia riceverla dal personale sanitario. L’accesso alla morte dovrà passare attraverso tre fasi di valutazione da parte di medici estranei al caso e di una Commissione. Il paziente dovrà anche confermare quattro volte la propria intenzione nel corso di cinque settimane. Per questo chi chiederà l’eutanasia dovrà essere capace di intendere e volere. La legge nasce da un’iniziativa del partito socialista, principale forza di governo, secondo l’ultima inchiesta di opinione (Ipsos, novembre 2020) l’85% degli spagnoli è quindi favorevole.