L’Antistitium di Coira, situato direttamente accanto alla Martinskirche, è uno degli edifici abitativi più significativi della città vecchia di Coira. È uno dei pochi edifici ad essere stato risparmiato dall’incendio che ha colpito la città nel 1574. Fino alla Riforma l’edificio apparteneva al monastero di Disentis, il cui abate lo fece costruire nel 1478. Dopo la Riforma funse da sede ufficiale del parroco primario di Coira, il cosiddetto Antist.

Il proprietario dell’Antistitium, ossia il Comune parrocchiale evangelico di Coira, prevede di trasformare e rinnovare l’edificio per complessivi 2,46 milioni di franchi. A tale scopo il Governo gli ha garantito un contributo pari al massimo a circa 110 000 franchi, composto da un contributo cantonale e da un contributo federale pari a 55 000 franchi ciascuno.