Nella seduta del 18 dicembre 2020 il Consiglio federale ha approvato una modifica dell’ordinanza COVID-19 cultura. Anche gli operatori culturali potranno ora percepire un’indennità per perdita di guadagno. Un maggiore sostegno è concesso anche alle imprese culturali.

A causa della situazione epidemiologica, dalla fine di ottobre il Consiglio federale ha gradualmente inasprito l’ordinanza COVID-19 situazione particolare, introducendo provvedimenti che hanno avuto conseguenze gravose per il settore della cultura. Gli operatori culturali, le imprese culturali e le associazioni culturali amatoriali si trovano nuovamente in una situazione che mette a rischio la loro stessa esistenza. Per questo il Consiglio federale ha deciso di sostenere maggiormente gli attori del settore. Viene reintrodotto lo strumento dell’indennità per perdita di guadagno per gli operatori culturali e vengono innalzate le soglie di reddito e di sostanza entro le quali possono accedere all’aiuto d’emergenza. Inoltre, progetti di trasformazione di imprese culturali possono ora essere sostenuti con contributi finanziari fino all’80 per cento (in precedenza fino al 60 per cento).

Il Consiglio federale