Nella sua seduta del 26 agosto 2020, il Consiglio federale ha approvato una convenzione tariffale per il rimborso di un trattamento innovativo contro il cancro. La convenzione, conclusa tra santésuisse e H+ Gli Ospedali Svizzeri e valida fino al 31 dicembre 2021, permette ai pazienti interessati di accedere rapidamente a questa terapia costosa.

La terapia cellulare autologa CAR-T è un trattamento innovativo contro il cancro. Consiste nel modificare geneticamente i globuli bianchi del paziente in modo che riconoscano e attacchino le cellule cancerogene. Non si tratta di un medicamento nel senso usuale del termine ma di una prestazione medica. Il Consiglio federale ha approvato la convenzione tariffale per permetterne il rimborso da parte dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) a un prezzo ridotto, confidenziale, per una durata limitata fino al 2021.

Questa convenzione tariffale si aggiunge a quella conclusa tra la Cooperativa di acquisti HSK SA, la CSS Assicurazione SA, la SWICA Assicurazione malattia SA e H+ Gli Ospedali Svizzeri e approvata il 6 dicembre 2019 dal Consiglio federale.