Dopo i Cantoni Ticino, Giura e Ginevra, questa settimana la presidente del Consiglio nazionale Isabelle Moret e il presidente del Consiglio degli Stati Hans Stöckli si recheranno in visita in Vallese. Anche questo incontro sarà dedicato in primo luogo alla crisi legata al Coronavirus e alle sue conseguenze. I due presidenti vogliono informarsi sul posto in merito alla situazione nel Cantone.


La presidente Moret giungerà in Vallese sin da lunedì pomeriggio per visitare l’Ospedale intercantonale (Vaud-Vallese) Riviera Chablais a Rennaz, dove intratterrà uno scambio con il responsabile ad interim dell’ospedale, il professor Pierre-François Leyvrat, e con Catherine Labouchère, presidente della Federazione degli ospedali vodese. Il giorno successivo giungerà il presidente Stöckli. Assieme visiteranno imprese specializzate nei test ematici rapidi presso il polo tecnologico BioArk a Monthey e scambieranno opinioni con rappresentanti dei rami del turismo, della gastronomia o dell’organizzazione di eventi, settori che sono stati particolarmente colpiti dagli effetti della pandemia. Sono altresì in programma incontri con rappresentanti del comparto medtech, con il medico cantonale vallesano Christian Ambord e con la direzione e alcuni impiegati dell’Ospedale cantonale vallesano a Sion. Verso sera Isabelle Moret e Hans Stöckli incontreranno il presidente del Gran Consiglio, Olivier Turin. Dopo una visita presso l’impresa industriale Lonza mercoledì mattina, il Consiglio di Stato vallesano riceverà i due politici nazionali a conclusione del loro viaggio in Vallese.