La revisione parziale della legge sull’energia del Cantone dei Grigioni decisa durante la sessione di febbraio 2020 entrerà in vigore il 1° gennaio 2021.

Con decisione del 12 febbraio 2020 il Gran Consiglio ha approvato la revisione parziale della legge sull’energia del Cantone dei Grigioni. Il termine per il referendum facoltativo è scaduto inutilizzato il 19 maggio 2020.

Revisione parziale della legge cantonale sull’energia
La revisione parziale della LGE prevede un adeguamento allo stato della tecnica nel settore degli edifici mediante l’adozione dell’attuale modello di prescrizioni energetiche dei Cantoni (MoPEC 2014), tenendo conto della situazione nei Grigioni. I punti chiave sono costituiti dalle nuove regole per la sostituzione di generatori di calore nonché dall’obbligo di produzione autonoma di energia elettrica per nuovi edifici.


Con quest’ultima misura si intende contribuire in particolare a colmare la penuria di energia elettrica nel periodo invernale nel Cantone dei Grigioni.

Revisione totale dell’ordinanza sull’energia del Cantone dei Grigioni
Il Governo ha emanato inoltre l’ordinanza sull’energia del Cantone dei Grigioni (OGE). Quest’ultima disciplina segnatamente i dettagli dell’adeguamento allo stato della tecnica e le condizioni di promozione per la realizzazione di impianti fotovoltaici su edifici e infrastrutture. Con quest’ultima misura si intende contribuire in particolare a colmare la penuria di energia elettrica nel periodo invernale nel Cantone dei Grigioni.

Ulteriori informazioni sono disponibili nell’ordinanza sull’energia del Cantone dei Grigioni e su www.energienachweis.gr.ch.

Introduzione del sistema del controllo privato
Il Governo ha poi deciso di aderire alla convenzione intercantonale sull’esecuzione del controllo privato nel settore dell’energia nonché all’accordo aggiuntivo. Il controllo privato comprende i settori rilevanti in chiave energetica dell’isolamento termico, degli impianti di riscaldamento, degli impianti di climatizzazione e di ventilazione nonché degli impianti di illuminazione. In questo modo si intende sostenere i comuni grigionesi quando si tratta di verificare il rispetto dei requisiti edilizi intesi a garantire un utilizzo parsimonioso e razionale dell’energia. I comuni grigionesi sono liberi di scegliere se ammettere o meno questo sistema nel quadro della procedura per il rilascio della licenza edilizia.

Maggiori possibilità di deduzione dall’imposta cantonale
A partire dal periodo fiscale 2021 tutti gli investimenti funzionali al risparmio energetico o alla protezione dell’ambiente potranno essere dedotti dall’imposta cantonale alle medesime condizioni valevoli per le deduzioni dall’imposta federale. Inoltre dal periodo fiscale 2021 le spese di demolizione in vista di una costruzione sostitutiva saranno equiparate alle spese di manutenzione e pertanto potranno essere portate in deduzione.