Il Messaggio sulla promozione dell’educazione, della ricerca e dell’innovazione negli anni 2021–2024 prevede la continuazione dei programmi di cooperazione bilaterali con Paesi partner al di fuori dell’Europa, lanciati nel 2008. Come confermato da una valutazione internazionale del 2020, questi programmi svolgono un ruolo importante ai fini della diversificazione delle cooperazioni internazionali nella ricerca e contribuiscono a far aumentare in modo significativo il numero delle pubblicazioni scientifiche congiunte di attori svizzeri e partner extraeuropei. Con la firma di convenzioni sulle prestazioni con cinque Leading House, lo strumento di promozione è stato confermato per altri quattro anni.

Secondo una valutazione pubblicata a marzo 2020 dalla Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI), i programmi di cooperazione bilaterali in R&I della Confederazione, lanciati nel 2008, generano per i ricercatori svizzeri e i loro istituti un valore aggiunto notevole. In base a questo rapporto e dopo aver sentito la Conferenza svizzera dei rettori delle scuole universitarie swissuniversities, il Consiglio federale ha deciso di mantenere questi programmi e di rinnovare i mandati con cinque Leading House nel periodo di promozione 2021–2024. Il PF di Zurigo rimane la Leading House per l’Asia orientale e sudorientale, la ZHAW per l’Asia meridionale e l’Iran, l’Università di San Gallo per l’America Latina e la HES-SO per la regione del Medio Oriente e del Nordafrica. Lo Swiss Tropical and Public Health Institute (SwissTPH) – in collaborazione con l’Università di Basilea – è la Leading House per l’Africa subsahariana. Le convenzioni sulle prestazioni tra la SEFRI e queste Leading House sono state firmate a febbraio 2021.

Il mandato principale di queste Leading House è quello di avviare nuove cooperazioni nella ricerca con regioni che presentano un elevato potenziale scientifico. A tal fine sviluppano strumenti che rispondono agli interessi della comunità scientifica svizzera. Ciò comprende solitamente il finanziamento iniziale di nuovi progetti di ricerca bilaterali, il supporto a workshop e seminari internazionali e piccole borse per progetti di mobilità.

Progetti di ricerca comuni
In collaborazione con le cinque Leading House, il Fondo nazionale svizzero (FNS) è responsabile dell’attuazione dei programmi bilaterali a livello nazionale. Insieme alle agenzie partner straniere, il FNS finanzia progetti di ricerca comuni (Joint Research Projects, JRP) nell’ambito di grandi iniziative scientifiche bilaterali. Le Leading House assegnano borse complementari per progetti pilota minori, aperte a tutta la comunità di ricerca svizzera. Sia i JRP che i contributi delle Leading House sono selezionati nell’ambito di un processo di peer-review competitivo basato sulla qualità dei progetti proposti. I progetti devono inoltre essere adeguatamente co-finanziati dal rispettivo Paese partner.

Bilancio intermedio positivo
Nel periodo di promozione 2017–2020 sono state assegnate oltre 500 borse per la ricerca e l’innovazione nell’ambito dei programmi di cooperazione bilaterali della Confederazione (tra l’altro per progetti di ricerca bilaterali e programmi di mobilità). Mentre l’85 per cento di queste borse culminerà presumibilmente in una pubblicazione scientifica, il 70 per cento dovrebbe sfociare in domande per iniziative di cooperazione internazionale più ampie. Grazie a questi programmi l’80% dei borsisti ha potuto avviare nuovi partenariati e allacciare nuovi contatti nelle rispettive regioni. Più della metà dei progetti ha generato scambi di studenti anche dopo il periodo di sostegno finanziario.