Nella fase di appianamento delle divergenze relative all’ulteriore sviluppo dell’assicurazione per l’invalidità (17.022 n) la Commissione si è occupata dell’unica divergenza rimasta, ossia l’espressione «rendita per i figli», contestata dal Consiglio nazionale. Mentre esso vuole sostituirla con «rendita completiva genitoriale», la Commissione propone alla propria Camera all’unanimità di mantenere il diritto vigente. La Commissione ritiene invece che vi sia, in generale, la necessità di intervenire quanto alle definizioni presenti nella legislazione in materia di assicurazioni sociali, che in parte hanno un carattere svilente o risultano obsolete. Mediante un postulato di commissione vuole pertanto incaricare il Consiglio federale di esaminare come le leggi in questione possano essere rese sostanzialmente più moderne sotto il profilo linguistico.