Il Governo ha garantito ai proprietari della casa d’abitazione “Casa Malussi” a Bondo un sussidio cantonale pari al massimo a 35 580 franchi per il restauro interno. In relazione a questo sussidio, l’edificio verrà posto sotto la protezione cantonale dei monumenti.
La casa è uno degli edifici più antichi di Bondo e si trova sul margine settentrionale dell’insediamento storico. Essa figura nell’Inventario federale degli abitati meritevoli di protezione d’importanza nazionale (ISOS). Oltre a disporre di questo valore di situazione straordinariamente elevato, per il suo eccellente stato di conservazione la casa d’abitazione è di notevole importanza storico-architettonica e sotto il profilo della protezione dei monumenti. La casa d’abitazione è stata costruita agli albori del XVI secolo e presumibilmente rialzata nel XVIII/XIX secolo. All’interno destano impressione la suddivisione degli spazi risalente all’epoca della costruzione, i pavimenti in pietra e in ciottoli, i rivestimenti, la cantina con soffitto a volta e la cucina con focolare aperto e canna fumaria.