Venerdì mattina la scalatrice mentre si stava avvicinando alla parete nordest del Piz Badile è stata colpita da dei massi in caduta e si è ferita gravemente. Un elicottero di soccorso l’ha trasportata dall’ospedale.

Verso le ore 09.00 la francese, che era salita con il suo compagno ai piedi della parete nordest del Badile, con l’intenzione di raggiungere la vetta seguendo la via Cassin è stata colpita e ferita da dei sassi caduti dalla stessa parete. Il compagno di cordata ha immediatamente allertato le squadre di soccorso. La Rega, coadiuvata da uno specialista in elicottero della sezione CAS Bregaglia, ha recuperato i due alpinisti a circa 2’500 m s.l.m. e trasportato la donna all’Ospedale Civico di Lugano. Il gruppo alpino della Polizia cantonale dei Grigioni ha intrapreso le indagini per chiarire il motivo di questo incidente