Per Luca Tenchio (CVP/PDC) non è affatto chiara la nomina della Signora Ines Pöschel, tedescofona, domiciliata a Zurigo e cittadina di Winterthur, quale uno dei sette membri componenti il Consiglio di banca della Banca Cantonale Grigionese. La Signora Pöschel ha preso posto nel supremo organo dell’Istituto bancario dopo che Fabrizio Keller, di Grono, ha conseguito il raggiungimento del periodo di carica massimo previsto dalla legge.
Nel comunicato stampa del 29 maggio 2018 il Governo si è espresso in merito alla norma affermando che il costante rinnovo «avviene in conformità alle direttive dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA e al profilo dei requisiti posti al Consiglio di banca.»
Tuttavia Tenchio, deputato di origini mesolcinesi e poschiavine, chiede all’esecutivo cantonale di chiarire se non ci fossero stati altri candidati con i requisiti richiesti per il ruolo vacante, residenti nel Cantone; e quali siano i requisiti ‘mancanti’ ai candidati retici. Tenchio inoltre chiede al Governo di precisare in che modo la composizione del Consiglio di banca della BCG soddisfi non anche una composizione equilibrata anche tenendo in considerazione tutte le regioni linguistiche del Cantone e il luogo di residenza.