Insieme ad altri tre snowboarder, il 28enne ha sciato su una pista verso Valletta da Schlattain poco prima delle 15:20 nel comprensorio sciistico Corviglia – Piz Nair, fuori dalla pista segnalata e protetta. Ad un certo punto all’altitudine di circa 2900 metri comincio’ una valanga che scese fino a seppellire lo sciatore. Più di quaranta persone, composte da membri della sezione CAS Bernina, SOS Rescue Engadin St. Moritz Mountains, privati ​​e un equipaggio della Rega, hanno cercato la vittima. Dopo un’ora, un cane appositamente addestrato per queste situazioni è riuscito a localizzare l’uomo. Nonostante tutte le misure adottate, l’appassionato di sport e’ stato ritrovato ad una profondità di circa 1,50 metri, morto nella valanga. L’esatto andamento dell’incidente da valanga verrà chiarito dalla polizia alpina della Polizia cantonale dei Grigioni.