Uno solo, in Egandina: è in questa valle grigionese che si trova l’unico Parco nazionale svizzero, istituito nel 1914. E tale resterà dopo che sei comuni sugli otto interessati hanno respinto in votazione popolare il progetto di Parco nazionale del Locarnese. Tra i sostenitori del fronte del No al progetto, una preoccupazione principale era il rischio di commercializzazione del parco, legandolo ad un marchio turistico semplicemente. Solo i comuni di Ascona e Bosco Gurin si sono espressi a favore del progetto.
L’idea era di creare non una riserva naturale come in Egandina, ma un parco nazionale di nuova generazione, con una superficie di 218 chilometri quadrati, il 28% dei quali sarebbero stati destinati ad un’area in cui la natura avrebbe potuto evolversi liberamente.
Il progetto era sostenuto dalle autorità comunali degli otto comuni interessati e da 12 patriziati, il parco avrebbe incluso anche alcuni territori situati nella Val Vigezzo in Italia e nel febbraio scorso il governi italiano e svizzero avevano approvato un accodo bilaterale per la creazione del parco.
Fonte: Swissinfo.ch
[amazon_link asins=’8874132387,B00O12ZVTS,B0756LWNCQ,B00VBKWR4U,B01DKELYHK,B0173F8TSE’ template=’ProductCarousel’ store=’gestione07-21′ marketplace=’IT’ link_id=’d43e98e6-6e6e-11e8-bb8d-9f84bd891f04′]