Circa il 30 per cento della superficie del Cantone dei Grigioni è coperto da boschi e la superficie boschiva è in continuo aumento: negli ultimi 30 anni il bosco guadagna in media di 1400 ettari all’anno. Per tutelare i circa 2000 campi da calcio che il bosco ‘si è preso’, Affinché anche in futuro sia possibile beneficiare dei vantaggi dati dal bosco, l’Ufficio foreste e pericoli naturali ha il non facile compito di proteggere il paesaggio naturale, in quanto la sostenibilità del bosco deve essere garantita tenendo conto di diverse necessità e coordinando svariate esigenze.
Il rapporto sulla sostenibilità dell’Ufficio foreste e pericoli naturali mostra come la superficie boschiva, la provvigione legnosa, l’effetto protettivo e la diversità biologica del bosco nei Grigioni stiano bene. Tale valutazione viene data in considerazione dei cosiddetti criteri di Helsinki (1) “risorsa bosco”, (2) “bosco di protezione”, (3) “produzione di legname”, (4) “diversità biologica”, (5) “salute e vitalità”, (6) “economicità e utilizzazione a scopo di svago”. I criteri di Helsinki sono obiettivi sovraordinati approvati dalla Conferenza ministeriale europea del 1993 per la protezione dei boschi in Europa.
Al contempo, il rapporto sulla sostenibilità dell’Ufficio foreste e pericoli naturali sottolinea la necessità di agire al fine di migliorare la rinnovazione del bosco, i danni al bosco causati dalla morsicatura della selvaggina e lo sfruttamento del legname.
Per far conoscere e apprezzare il complesso ecosistema del bosco l’Ufficio foreste e pericoli naturali metterà in atto nei prossimi anni una nuova politica che informi la popolazione grigionese in maniera diversificata e facilmente comprensibile in merito alle qualità del bosco. Varie e interessanti informazioni sul bosco e i suoi abitanti saranno rese pubbliche e consultabili sul sito web www.multitalentwald.ch. Verrà poi lanciato un concorso (con l’hashtag “#MultitalentWald”): la popolazione potrà pubblicare sui social media Facebook, Twitter e Instagram foto del bosco che sono importanti per il singolo. Attraverso questo coinvolgimento personale, si spera di sensibilizzare ulteriormente la popolazione a rispettare il bosco.
(Fonte: www.multitalentwald.ch)