Il Cantone mette a disposizione aiuti finanziari per casi di rigore alle imprese particolarmente colpite. Ciò avviene sulla base dei provvedimenti recentemente emanati dalla Confederazione per casi di rigore. Il Governo ha emanato la necessaria ordinanza d’esecuzione affinché le imprese colpite possano presentare le relative domande in tempi brevi. Sono a disposizione complessivamente 22 milioni di franchi, di cui 7 milioni sono a carico del Cantone, mentre 15 milioni sono a carico della Confederazione.

Negli ultimi giorni e nelle ultime settimane il Parlamento federale e il Consiglio federale hanno emanato le regolamentazioni e i dettagli relativi al nuovo programma sui casi di rigore di Confederazione e Cantoni a favore delle imprese colpite. In occasione della sua seduta del 15 dicembre 2020, il Governo ha deciso la necessaria ordinanza di esecuzione cantonale che entrerà in vigore il 1° gennaio 2021. Essa permette di attuare i provvedimenti per casi di rigore nel Cantone.

22 milioni di franchi di aiuti finanziari per imprese colpite
Complessivamente sono a disposizione circa 22 milioni di franchi per sostenere imprese particolarmente colpite con sede nel Cantone dei Grigioni, in special modo del settore degli eventi, baracconisti, fornitori di servizi del settore dei viaggi, esercizi di ristorazione e alberghieri nonché aziende turistiche.

Si è in presenza di un caso di rigore se nel 2020 un’impresa ha subito un calo della cifra d’affari superiore al 40 per cento rispetto ai due anni precedenti. Il sostegno viene fornito sotto forma di contributi non rimborsabili. Esso è limitato a un massimo di 500 000 franchi per impresa oppure al 10 per cento della cifra d’affari media degli anni precedenti. Non hanno diritto a percepire tale sostegno le imprese che hanno diritto ad altri aiuti finanziari COVID-19 della Confederazione nei settori cultura, sport, trasporti pubblici o media.

Presto sarà possibile presentare le domande per il versamento di aiuti finanziari per casi di rigore
Il Dipartimento dell’economia pubblica e socialità (DEPS) lavora a pieno regime al fine di dare attuazione ed esecuzione ai nuovi provvedimenti per casi di rigore. Le domande potranno essere inoltrate al più tardi a partire dal 4 gennaio 2021, eventualmente già a partire dal 28 dicembre 2020. Le informazioni e il modulo di domanda sono disponibili sul sito web del DEPS.

È molto importante che le imprese alleghino alla loro domanda tutti i documenti richiesti e forniscano tutti le informazioni necessarie.

È molto importante che le imprese alleghino alla loro domanda tutti i documenti richiesti e forniscano tutti le informazioni necessarie. I criteri prescritti dal diritto federale sono molti, ragione per cui la domanda risulterà relativamente corposa. Se le domande inoltrate conterranno tutte le informazioni richieste, le relative decisioni potranno essere prese in tempi relativamente brevi. La rapidità con cui i contributi verranno versati dipende dalla completezza delle domande.

Il termine per l’inoltro della domanda scade il 30 aprile 2021.

La Confederazione dovrà ancora esaminare l’ordinanza emanata dal Governo e in seguito confermare che metterà a disposizione del Cantone dei Grigioni la propria quota dei mezzi finanziari.

Potranno esserci eventuali adeguamenti a seguito di nuovi sviluppi
L’11 dicembre 2020 il Consiglio federale ha comunicato che intende aumentare i mezzi per i provvedimenti per casi di rigore e ampliare le possibilità di sostegno alle imprese. Probabilmente la Confederazione deciderà in merito a queste novità il 18 dicembre 2020. A seguito di questi sviluppi saranno eventualmente necessari degli adeguamenti. Informeremo a tempo debito in merito a eventuali modifiche.

Organo: Governo
Fonte: it Cancelleria dello Stato dei Grigioni