Le nevicate, che da venerdì interessano tutto il versante sudalpino e le regioni adiacenti poste a nord della catena principale delle Alpi sono proseguite anche nelle ultime 24 ore.

Sopra 1200 metri sono stati misurati ulteriori 25-40 cm di neve fresca, in una fascia che spazia tra l’alto Moesano e l’Alta Engadina. Nelle regioni grigionesi del Rheinwald, Avers, Oberhalbstein e Arosa gli accumuli di neve fresca hanno raggiunto addirittura i 40-60 cm. I notevoli accumuli nei Grigioni sono stati favoriti da venti da sudest particolarmente forti in quota che hanno sospinto le intense nevicate fino al nord dei Grigioni (Arosa).

Dall’inizio delle nevicate sul versante sudalpino e lungo la cresta principale delle Alpi lo spessore della coltre nevosa sopra 1000-1200 metri supera i 100 cm, con punte oltre i 130 cm nella regione del Maloja e fino a 150 cm in alta montagna.

E non è ancora del tutto finita

Nel corso del pomeriggio di lunedì le nevicate si sono attenuate in tutte le regioni allertate. Le allerte di livello 3 sono pertanto state ovunque revocate.

Tuttavia, già nelle prime ore di martedì, una nuova perturbazione proveniente da sud raggiungerà la Svizzera interessando nuovamente il versante sudalpino, in particolar modo il Ticino centrale e il Sottoceneri. A partire dal primo mattino di martedì sono infatti attese alcune precipitazioni con un limite delle nevicate che in mattinata potrà temporaneamente scendere fino in pianura, specialmente nel Ticino centrale e nel Sottoceneri, dove a basse quote sono possibili alcuni centimetri di neve molto bagnata. Le precipitazioni cesseranno entro sera in corrispondenza con un rialzo del limite delle nevicate a 800-1000 metri. Sopra 600-900 metri sono attesi entro martedì sera 10-15 cm di neve fresca, sopra 1000 metri nel Sottoceneri fino a 20-30 cm. Per tutte le regioni del Sud delle Alpi è stato pertanto diramato un avviso di livello 2 valido fino a martedì sera.

Nei giorni a seguire si passerà a un tempo generalmente asciutto, ma probabilmente solo poco soleggiato. La fase di nevicate intense e persistenti si avvicina dunque al termine.

Ufficio federale di meteorologia e climatologia MeteoSvizzera