Domenica scorsa la Polizia cantonale dei Grigioni ha fermato che a Casaccia un automobilista e´stato fermato per eccesso di velocità. Nel corso del controllo è emerso che l’uomo non era in possesso della patente di guida. Giovedì il medesimo automobilista è stato nuovamente fermato a St. Moritz mentre si trovava al volante nonostante fosse inabile alla guida.

Domenica il 51. enne cittadino italiano stava percorrendo la strada del Maloja H3 in direzione del confine di Stato. All’altezza della deviazione per la deponia per lo sfruttamento di inerti l’automobilista è incappato nel radar mentre sfrecciava a 127 km/h netti, superando di 47 km/h il limite di velocità massima di 80 km/h. Nel corso del controllo, la Polizia constatava che la patente dell’interessato era stata sospesa nel 2015 dalle competenti autorità italiane.

Altre infrazioni

Dagli accertamenti della Polizia cantonale dei Grigioni emergeva che già nel dicembre del 2019 l’uomo era incappato nel radar nell’abitato di Casaccia, mentre superava di 39 km/h la velocità massima consentita. Nel corso della mattinata di giovedì la Polizia cantonale dei Grigioni fermava nuovamente il 51. enne a St. Moritz. Sulla base delle sue condizioni l’automobilista veniva considerato inabile alla guida e sottoposto ad un prelievo di sangue e urine.