La Commissione strategica e di politica statale del Gran Consiglio (CStrPS) ha discusso in via preliminare il messaggio nonché il messaggio supplementare del Governo concernenti l’adeguamento del sistema per l’elezione del Gran Consiglio. La maggioranza della Commissione è favorevole al modello C (sistema proporzionale).

In un totale di cinque sedute la CStrPS ha discusso in via preliminare sia il messaggio del Governo relativo all'”Adeguamento del sistema per l’elezione del Gran Consiglio” (modello E, sistema elettorale misto maggioritario/proporzionale) sia il messaggio supplementare richiesto dalla Commissione (modello C, sistema proporzionale “doppio Pukelsheim”). Alle sedute hanno partecipato anche il Consigliere di Stato Christian Rathgeb e rappresentanti della Cancelleria dello Stato. Dopo che già il 23 ottobre 2020 la Commissione era entrata all’unanimità nel merito dell’affare e l’aveva respinto affinché il Governo lo completasse, nelle quattro sedute successive sono stati discussi in dettaglio i modelli E e C.

Tuttavia, dopo intensi dibattiti e dopo aver ponderato tutti i vantaggi e tutti gli svantaggi è emerso che la maggioranza della CStrPs appoggia il modello C.

La maggioranza della Commissione sostiene il modello C
A seguito della sentenza del Tribunale federale del 29 giugno 2019 risulta necessario adeguare l’attuale sistema elettorale. Dopo aver favorito il modello C durante la consultazione, sulla base dei rapporti di forza politici emersi a seguito dall’analisi della consultazione, il Governo ha presentato al Gran Consiglio un messaggio a favore del modello E. Tuttavia, dopo intensi dibattiti e dopo aver ponderato tutti i vantaggi e tutti gli svantaggi, anche per quanto riguarda l’iniziativa “Per il ridimensionamento del Gran Consiglio – 90 bastano”, è emerso che la maggioranza della CStrPs appoggia il modello C. Di conseguenza la Commissione ha chiesto al Gran Consiglio di sottoporre per votazione al Popolo una modifica costituzionale relativa a un sistema proporzionale. Una minoranza della Commissione invece è favorevole al modello E, ossia un sistema misto con proporzionale e maggioritario.

Votazione sulle varianti?
La Commissione si è occupata a fondo anche della questione se al Popolo debbano essere sottoposti per votazione entrambi i modelli di sistema elettorale sotto forma di una votazione sulle varianti. La maggioranza della Commissione, la quale si è espressa a favore del modello C, ha chiesto al Gran Consiglio di sottoporre a votazione popolare solo questo modello. La minoranza della Commissione che sostiene il modello E, è dell’opinione che al Popolo debba essere concessa la possibilità di scegliere tra i due modelli, indicendo una votazione sulle varianti.

Il dibattito relativo all’affare figura all’ordine del giorno della sessione di febbraio 2021. La votazione popolare potrebbe avere luogo il 13 giugno 2021.

Organo: Commissione strategica e di politica statale
Fonte: it Commissione strategica e di politica statale