Il Consiglio federale ha deciso di prorogare il conferimento agevolato dell’obbligatorietà generale al Contratto collettivo di lavoro per il settore delle pulizie nella Svizzera tedesca. Il conferimento agevolato entrerà in vigore il 1° gennaio 2021 e lo rimarrà fino alla fine del 2021.

In base a un’analisi della SECO e ai risultati dei controlli condotti dalla commissione paritetica, competente per l’esecuzione del CCL di obbligatorietà generale, la CT della Confederazione ritiene nuovamente opportuno prorogare il conferimento agevolato dell’obbligatorietà generale al CCL. Il Consiglio federale ha accolto una richiesta della CT della Confederazione in tal senso. Il conferimento agevolato entrerà in vigore il 1° gennaio 2021 e lo rimarrà fino alla fine del 2021. Si tratta dell’unico conferimento agevolato esistente a livello federale.

Nel 2004 era stato conferito il carattere ordinario di obbligatorietà generale al Contratto collettivo di lavoro (CCL) per il settore delle pulizie nella Svizzera tedesca, ma soltanto per le imprese che impiegano almeno 6 dipendenti. Nel 2011, dopo aver constatato ripetuti abusi salariali nelle piccole imprese, il Consiglio federale aveva deciso, a richiesta della Commissione tripartita della Confederazione (CT della Confederazione), l’obbligatorietà generale agevolata del CCL per tutte le imprese del settore . Nel 2016, il Consiglio federale ha prorogato per la prima volta il conferimento agevolato dell’obbligatorietà generale. Questa proroga scade alla fine del 2020.

Segreteria di Stato dell’economia SECO