Il Gran Consiglio e il Governo intendono rafforzare l’attrattività del Cantone come datore di lavoro, al fine di permettere al Cantone di rimanere al passo quando si tratta di competere per assicurarsi personale competente e specializzato. Affinché sia possibile reclutare e conservare in particolare gli specialisti e i dirigenti necessari occorre adeguare le condizioni di lavoro e di impiego della legge sul personale alle esigenze odierne.

Con l’obiettivo politico sovraordinato “Amministrazione moderna e snella” rispettivamente con il punto centrale di sviluppo “Datore di lavoro attrattivo” previsto nel programma di Governo 2021–2024, il Gran Consiglio e il Governo hanno stabilito l’obiettivo secondo cui il Cantone offre ai propri collaboratori condizioni di lavoro e di impiego all’avanguardia con prestazioni salariali, sociali e benefici accessori competitivi. Il motivo consiste nel fatto che da anni il Cantone fa sempre più fatica a reclutare gli specialisti e i dirigenti necessari per un’Amministrazione cantonale moderna, snella ed efficiente.

Nel quadro della revisione parziale della legge sul personale sono previsti dei miglioramenti soprattutto nei settori della conciliabilità tra professione e famiglia, delle vacanze, della flessibilizzazione del pensionamento e della promozione del lavoro a tempo parziale.

Revisione parziale della legge sul personale
Nel quadro della revisione parziale della legge sul personale sono previsti dei miglioramenti soprattutto nei settori della conciliabilità tra professione e famiglia, delle vacanze, della flessibilizzazione del pensionamento e della promozione del lavoro a tempo parziale. Altri punti della revisione parziale della legge sul personale riguardano avvicinamenti al diritto del lavoro privato e l’ampliamento delle competenze dei servizi.

La procedura di consultazione durerà fino al 22 giugno 2021. La documentazione è disponibile sul sito web del Cantone.