Il Governo ha approvato un adeguamento dell’accordo di prestazioni con il Cantone di Glarona avente ad oggetto la collaborazione riguardo ai compiti del medico cantonale. A seguito del pensionamento del medico cantonale Dr. med. Martin Mani, a partire dal 1° febbraio 2020 il servizio di medico cantonale del Cantone dei Grigioni verrà svolto da due medici cantonali con due impieghi a tempo parziale corrispondenti (volume d’impiego del 70 per cento ciascuno). Nel quadro della regolamentazione della successione il Governo ha deciso di aumentare il volume d’impiego del medico cantonale dal 70 al 100 per cento. Inoltre il Cantone di Glarona ha aumentato il volume d’impiego del servizio di medico cantonale dal 30 al 40 per cento. Con un volume d’impiego complessivo del 140 per cento è stato possibile trovare una soluzione per entrambi i Cantoni che permette di garantire una supplenza durante le assenze per ferie.

La Dr. med. Corinna Ariane Schön (sinistra) e la Dr. med. Marina Jamnicki Abegg

Con la Dr. med. Marina Jamnicki Abegg (ex medico delegato del Principato del Liechtenstein) e la Dr. med. Corinna Ariane Schön (ex capoclinica presso l’Istituto di medicina legale dell’Università di Berna) in futuro saranno due medici cantonali a condividere il loro compito nei Cantoni di Glarona e dei Grigioni. I compiti del medico cantonale comprendono l’esecuzione della legislazione in materia di assicurazione malattie, l’autorizzazione di terapie sostitutive nonché questioni epidemiologiche e di polizia sanitaria.