Il Governo ha disposto per la centrale Fisler AG di Poschiavo il risanamento prescritto dalla legge dei deflussi residuali delle centrali Fisler e Puntunai. La decisione di risanamento obbliga il gestore della centrale tra l’altro a restituire 200 litri al secondo di acqua di dotazione a partire dal dispositivo di dotazione esistente nel punto di captazione d’acqua lungo il Poschiavino. Con i risanamenti prescritti dal diritto in materia di protezione delle acque si tiene conto degli interessi dei corsi d’acqua nonché degli habitat da essi dipendenti. Il Governo ha inoltre disposto lo scioglimento del diritto d’acqua acquisito e ha concesso alla centrale Fisler AG un termine di tre anni per inoltrare una domanda di rilascio della concessione.

Foto © Ecowert GmbH