Il Governo ha approvato il progetto relativo al sistema di preallarme Val S-charl del Comune di Scuol e ha concesso inoltre un sussidio cantonale pari al massimo a circa 232 000 franchi per la sua realizzazione. Il progetto prevede il potenziamento del sistema di preallarme esistente per la protezione da colate detritiche avente lo scopo in particolare di ridurre al minimo il rischio per gli utenti della strada (veicoli a motore e traffico lento). Da sempre la Val S-charl è interessata da colate detritiche. In particolare nel 2015 e nel 2017 delle colate detritiche hanno completamente sommerso diversi segmenti della strada d’accesso tra Scuol e S-charl su un tratto di circa quattro chilometri. Il sistema di preallarme installato successivamente nell’estate del 2019 in sostanza consiste in un’allerta meteo e in due barriere stradali su entrambi i lati del settore di pericolo, le quali devono essere chiuse manualmente.

Con questo progetto si intende automatizzare le barriere in modo tale che in caso di allarme chiudano al traffico il tratto stradale minacciato. In aggiunta, tramite isole di sicurezza e luci di avviso nel settore di pericolo si intendono mettere in guardia le persone e creare luoghi di rifugio sicuri. I costi complessivi del progetto ammontano a circa 305 000 franchi.

Vista sulla Val S-charl dopo gli episodi di maltempo verificatisi nel 2017. La strada è praticamente irriconoscibile sotto le masse di detriti.