Il Governo ha rinunciato a una candidatura per i campionati delle professioni WorldSkills, EuroSkills e SwissSkills. I motivi principali sono la mancanza di infrastrutture e i costi elevati. Questa è la conclusione a cui il Governo è giunto dopo aver esaminato un corrispondente studio di fattibilità. Da quest’ultimo risulta che non vi sono chance concrete di organizzare e di svolgere i campionati WorldSkills e che una candidatura per SwissSkills sarebbe sconsigliabile.

I motivi principali consistono nella mancanza di infrastrutture e quindi nei costi che sarebbe necessario sostenere. Non esistono superfici coperte adeguate né per le competizioni, né per gli spettacoli. Il parco industriale Vial a Domat/Ems offrirebbe ad esempio spazio a sufficienza per costruzioni temporanee. Se i Grigioni si candidassero, la superficie dovrebbe però essere tenuta libera per i prossimi anni. Tuttavia il Governo preferisce attribuire priorità all’insediamento di aziende in tale ubicazione. Inoltre si è reso necessario correggere l’idea iniziale secondo cui i campionati WorldSkills e SwissSkills potrebbero essere svolti in più ubicazioni, dato che una simile variante non viene accettata dalla fondazione SwissSkills.  

Anche la sola candidatura per lo svolgimento di WorldSkills genererebbe costi pari a oltre 1,5 milioni di franchi. Secondo quanto indicato nello studio di fattibilità, se la candidatura andasse a buon fine, occorrerebbe partire dal presupposto che la partecipazione finanziaria dell’ente pubblico ammonterebbe all’incirca a 122 milioni di franchi. In questo contesto è stata presa in esame anche una candidatura per EuroSkills. È emerso che anche tale candidatura comporterebbe costi elevati per le infrastrutture. Pertanto per il momento una candidatura per i campionati delle professioni WorldSkills, SwissSkills ed EuroSkills non viene portata avanti.

Foto: ©WorldSkills International

In occasione dei campionati World Skills 2017, Irina Tuor da Brigels ha vinto la medaglia d’oro nella categoria professionale operatrice sociosanitaria.