More

    Sondaggio tra i collaboratori: partecipazione e soddisfazione sul lavoro elevate

    Nel mese di ottobre 2021 il Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità ha svolto per la prima volta un sondaggio anonimo tra tutti i collaboratori. Con una partecipazione dell’83 per cento la quota di risposte è stata straordinariamente elevata. I collaboratori giudicano in prevalenza elevata la soddisfazione sul lavoro. Anche la disponibilità alla prestazione molto elevata è motivo di soddisfazione. Il sondaggio aveva l’obiettivo di individuare del potenziale di ottimizzazione e di miglioramento. Questo potenziale si mostra in prevalenza nell’organizzazione dell’orario di lavoro, nella comunicazione all’interno degli uffici e nelle possibilità dei collaboratori di partecipare con le proprie idee. Questi ambiti tematici saranno affrontati in modo attivo.

    Sondaggio anonimo tra i collaboratori quale opportunità di miglioramento
    Nel mese di ottobre 2021 il Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità (DGSS) ha interrogato in modo anonimo tutti i 1142 collaboratori in merito alla loro soddisfazione sul lavoro. L’obiettivo era di ottenere dei riscontri per aumentare la soddisfazione sul lavoro dei collaboratori e in tal modo anche la qualità del lavoro a favore della popolazione. Il sondaggio è stato svolto dalla ditta specializzata Empiricon. L’83 per cento dei collaboratori ha partecipato al sondaggio. Questa quota di risposte è straordinariamente elevata e si colloca al di sopra della media di sondaggi analoghi svolti presso amministrazioni cantonali o nell’economia privata. Sono inoltre giunti circa 1300 commenti riguardo ai questionari compilati. «Ciò dimostra che i collaboratori riflettono attentamente e che in parte partecipano in modo attivo al processo di ottimizzazione formulando proposte concrete», si rallegra il direttore del Dipartimento Peter Peyer. Nel frattempo Empiricon ha proceduto a un’analisi dettagliata dei dati, creando in tal modo una base per procedere a ottimizzazioni.

    Sono motivo di grande soddisfazione anche l’elevata disponibilità alla prestazione e il senso di appartenenza al Dipartimento e al Cantone quale datore di lavoro.

    In linea di principio elevata soddisfazione sul lavoro e disponibilità alla prestazione
    Sono motivo di grande soddisfazione anche l’elevata disponibilità alla prestazione e il senso di appartenenza al Dipartimento e al Cantone quale datore di lavoro. Con 70 punti su 100 la soddisfazione sul lavoro è complessivamente elevata, con 81 punti su 100 la disponibilità a svolgere la propria attività con il massimo impegno è addirittura molto elevata. Questi valori sono piuttosto uniformi e praticamente indipendenti dall’età o dall’anzianità di servizio. «Ci fa enormemente piacere che anche il legame con il Dipartimento, con 73 punti, e il piacere al lavoro vengano giudicati elevati. Si tratta di un’eccellente situazione di partenza per affrontare le sfide future con un team forte», afferma il Consigliere di Stato Peter Peyer.

    Orario di lavoro, comunicazione interna e possibilità di partecipazione individuati quali settori in cui agire
    Dalle risposte risulta in modo chiaro che l’organizzazione dell’orario di lavoro è un punto fondamentale con il quale è possibile migliorare la soddisfazione sul lavoro. In particolare, laddove gli orari di lavoro sono irregolari risulta più difficile conciliare vita professionale e vita privata. Dall’analisi è stato possibile rilevare anche importanti cognizioni in relazione alle direzioni degli uffici. Riguardo a queste ultime i collaboratori individuano un potenziale di miglioramento prevalentemente nella comunicazione interna, ad esempio in relazione alla comprensibilità delle decisioni. Un altro tema concerne le possibilità di partecipazione dei collaboratori sul posto di lavoro. I risultati del sondaggio mostrano che circa un quarto dei collaboratori vorrebbe contribuire maggiormente con le proprie idee ai processi lavorativi.

    Avviare il processo di ottimizzazione
    «Grazie al sondaggio e ai risultati ora disponibili possiamo contare su un fondamento e su una base di conoscenze preziosi dai quali partire. L’analisi ci offre uno strumento di condotta che ci permette di affrontare le ottimizzazioni», afferma Peter Peyer. Tocca ora ai collaboratori con funzioni dirigenziali cogliere l’occasione per avviare corrispondenti misure volte a migliorare in modo mirato le condizioni di lavoro e ad aumentare ulteriormente la qualità del lavoro e la soddisfazione dei collaboratori», continua il direttore del Dipartimento. L’attuazione delle misure rientra nella competenza degli uffici, che vengono seguiti da vicino dalla direzione del Dipartimento. Stando al Consigliere di Stato Peter Peyer l’obiettivo non è di avviare il maggior numero possibile di misure, bensì di fare leva sui punti che permettono di ottenere i maggiori effetti. L’avvio è previsto per l’inizio del 2022. Un prossimo sondaggio tra i collaboratori è previsto per il 2023.

    Social

    COVID - ALL COUNTRIES
    526,021,946
    Total confirmed cases
    Updated on 20 May 2022 9:57
    Italy
    17,178,199
    Total confirmed cases
    Updated on 20 May 2022 9:57
    Spain
    12,179,234
    Total confirmed cases
    Updated on 20 May 2022 9:57
    Switzerland
    3,642,604
    Total confirmed cases
    Updated on 20 May 2022 9:57
    Germany
    26,013,283
    Total confirmed cases
    Updated on 20 May 2022 9:57

    Mesolcina in evidenza

    - Pubblicità -

    Altri articoli

    FrenchGermanItalian