Nel quadro dell’analisi dei contagi effettuata giovedì mattina, 100 allievi del grado superiore di Bonaduz / Rhäzüns nonché 50 insegnanti della scuola di Bonaduz sono stati sottoposti al test relativo alla COVID-19. Una persona è risultata positiva.

Dopo che, nonostante dieci giorni di insegnamento a distanza, presso la scuola del grado superiore di Bonaduz è stata registrata un’insolita concentrazione di casi di COVID-19, l’Ufficio dell’igiene pubblica, la scuola e lo stato maggiore di condotta comunale hanno deciso di procedere a un’analisi dei contagi. I test sono stati effettuati in collaborazione con il medico scolastico Dr. Elisabeth Pommé.

I contatti stretti della persona risultata positiva sono stati immediatamente rintracciati e informati. Lo Stato maggiore di condotta comunale si è mostrato sollevato per lo scarso numero di persone contagiate. Grazie alla grande disponibilità degli insegnanti nonché degli allievi a farsi testare è stato possibile escludere la presenza di un numero importante di persone asintomatiche.

Grazie alla grande disponibilità degli insegnanti nonché degli allievi a farsi testare è stato possibile escludere la presenza di un numero importante di persone asintomatiche.

Iscrizione ai test gratuiti tuttora possibile
L’Ufficio dell’igiene pubblica auspica che la popolazione delle valli meridionali dei Grigioni si mostri altrettanto disponibile a sottoporsi al test. È ancora possibile iscriversi ai test a tappeto nelle regioni Bernina, Engiadina Bassa/Val Müstair e Maloja. Fino a stamattina, erano già più di 9500 le persone che si sono annunciate per un appuntamento. Durante il fine settimana i test saranno gratuiti e facoltativi. È anche possibile annunciarsi in loco. Al fine di evitare assembramenti, si raccomanda però di annunciarsi online al link www.gr.ch/corona-test.

L’Ufficio dell’igiene pubblica fa osservare che il test rappresenta uno strumento importante per individuare il maggior numero possibile di contagi da nuovo coronavirus. Perciò, anche dopo i test a tappeto nelle valli meridionali dei Grigioni e anche in presenza di sintomi della COVID-19 soltanto lievi, la popolazione grigionese è pregata di sottoporsi al test presso i medici di famiglia, gli ospedali o i centri di test nord e sud. In questo caso la Confederazione si fa carico dei costi del test.

Organo: Ufficio dell’igiene pubblica
Fonte: it Ufficio dell’igiene pubblica