Da oggi tutte le persone dai 16 anni in su possono registrarsi per la vaccinazione contro il coronavirus. Allo stesso tempo verrà aperto il centro di vaccinazione nella Stadthalle di Coira, il quale sostituirà il centro esistente finora presso il Kreuzspital. Ciò permetterà di vaccinare più persone in meno tempo. A causa dei ritardi nelle forniture accumulati dai produttori, tuttavia non sono disponibili le quantità di vaccino desiderate, fatto che influisce sull’avanzamento del processo di vaccinazione. 

Ora anche le persone di età compresa tra i 16 e i 24 anni nonché tra i 25 e i 34 anni potranno annunciarsi per la vaccinazione contro il coronavirus. Queste fasce di età sono gli ultimi due gruppi che potranno sottoporsi alla vaccinazione. Gli appuntamenti per le vaccinazioni non verranno assegnati immediatamente, infatti potranno verificarsi tempi di attesa fino a due mesi e mezzo. Gli appuntamenti per le vaccinazioni verranno assegnati in base all’età. La priorità continuerà a essere attribuita a persone che soffrono di gravi malattie croniche e agli over 75. Si raccomanda di procedere all’annuncio sul sito web dedicato (www.gr.ch/impfen). Le persone che non hanno accesso a internet potranno annunciarsi chiamando la hotline cantonale per la vaccinazione.

Gli appuntamenti per le vaccinazioni verranno assegnati in base all’età. La priorità continuerà a essere attribuita a persone che soffrono di gravi malattie croniche e agli over 75.

La Stadthalle di Coira diventa un centro di vaccinazione
Per i prossimi mesi i produttori hanno prospettato la fornitura di quantità cospicue di vaccino. Affinché le dosi di vaccino possano essere somministrate in tempi più rapidi, a partire da sabato 24 aprile 2021 il nuovo centro allestito nella Stadthalle di Coira sostituirà il centro di vaccinazione nel Kreuzspital. Nei prossimi giorni vi verranno vaccinate fino a 1700 persone al giorno. Per poter somministrare il vaccino in breve tempo al maggior numero di persone possibile, in aggiunta al personale sanitario esistente sono stati chiamati a prestare servizio infermieri e medici in pensione e non più attivi. Tutte queste persone dispongono di una solida formazione nel settore medico o delle cure. Inoltre verranno adeguati gli orari d’esercizio, affinché anche le persone che lavorano abbiano la possibilità di presentarsi agli appuntamenti assegnati loro per la vaccinazione.

Nuovi ritardi nelle forniture di vaccino
I ritardi nelle forniture da parte di un produttore di vaccini influiscono sulla pianificazione cantonale. Affinché le persone che desiderano vaccinarsi abbiano comunque la possibilità di ricevere il vaccino in tempi possibilmente brevi, verranno ridotte le scorte per le seconde vaccinazioni. In conformità alla raccomandazione di vaccinazione formulata dall’Ufficio federale della sanità pubblica, alle persone che hanno superato la COVID-19 verrà somministrata solo una dose di vaccino. Fanno eccezione persone immunosoppresse o immunodeficienti.

Le informazioni riguardo alla vaccinazione contro il coronavirus vengono aggiornate su base continua sul sito web www.gr.ch/impfung.

Allegato:
piano di vaccinazione, stato 22 aprile 2021