Su segnalazione di una rivista online, l’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza ha aperto un procedimento formale contro il gestore della piattaforma www.mievaccinazioni.ch. Ritiene che le violazioni dei dati invocate siano plausibili e ha intimato alla Fondazione di disattivare il sito fino a nuovo avviso.

Dopo essere stato messo al corrente, il 21 marzo 2021, dalla rivista online «Republik» sulle sue indagini riguardo a possibili violazioni della protezione dei dati da parte della piattaforma sulle vaccinazioni www.mievaccinazioni.ch, l’Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza (IFPDT) ha provveduto a esaminare sommariamente le accuse sollevate e le informazioni che gli sono state rivelate. Dopo aver consultato il Centro nazionale per la cibersicurezza, è giunto alla conclusione che le violazioni invocate sono plausibili.

Violazione di dati personali degni di particolare protezione

Il 22 marzo 2021 l’IFPDT ha avviato nei confronti della Fondazione mievaccinazioni con sede a Gümligen (Berna) un accertamento dei fatti secondo l’articolo 29 della legge federale sulla protezione dei dati. Si è inoltre adoperato affinché i trattamenti di dati considerati lacunosi fossero immediatamente interrotti. Il trattamento di dati della piattaforma sulle vaccinazioni è atto a violare i diritti della personalità di un elevato numero di persone, tanto più che nella fattispecie entrano in considerazione dati personali degni di particolare protezione concernenti la salute.

È stato ora intimato ai responsabili della Fondazione di prendere posizione molto rapidamente nei confronti dell’IFPDT sulle accuse sollevate e su quanto rivelato da «Republik». Inoltre, l’IFPDT attende indicazioni su eventuali perdite di dati.

Visto che il procedimento è in corso, l’IFPDT non può al momento rilasciare ulteriori dichiarazioni.