Su richiesta della Federazione Russa e dopo il consenso accordato da parte della Svizzera, il 21 giugno 2021 un gruppo di tre membri giungerà in Svizzera allo scopo di eseguire una verifica della polizia militare nel quadro dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE).

La verifica conforme alle disposizioni del Documento di Vienna del 2011 permette a ogni Stato membro dell’OSCE di procurarsi, in loco, informazioni relative al rispetto delle misure concordate, volte ad incrementare la fiducia e la sicurezza.

La misura da parte della Federazione Russa durerà al massimo 12 ore e si concluderà al più tardi il 23 giugno 2021. Gli ispettori saranno informati in merito alla formazione e ai suoi compiti e successivamente potranno farsi un’idea delle sue attività presso diverse ubicazioni.

Il gruppo di verifica, accompagnato da militari dell’Esercito svizzero, è autorizzato a spostarsi liberamente nel settore previsto. Gli oggetti sensibili sono esclusi dalle verifiche.