Il Governo sostiene insieme alla Confederazione la realizzazione della cabinovia con cabine a otto posti e dell’impianto d’innevamento artificiale a Tschierv. A tale scopo ha concesso un contributo cantonale per un importo pari a circa 325 000 franchi quale prestazione equivalente al mutuo federale (1,4 milioni di franchi) nel quadro della nuova politica regionale (NPR). A titolo di “infrastrutture di rilevanza sistemica”, il Governo ha concesso un contributo cantonale aggiuntivo per un importo di 260 000 franchi a favore dell’impianto d’innevamento artificiale. Attraverso la realizzazione di una nuova cabinovia a movimento continuo con cabine a otto posti da Tschierv verso l’Alp da Munt, la Sportanlagen AG Val Müstair intende chiudere l’unico e difficile accesso attuale percorribile in bus o automobile che dalla strada del passo del Forno conduce al comprensorio sciistico Minschuns tramite la strada sterrata Valplauna, ripida e spesso ghiacciata. Al contempo si intende rendere più attrattiva la discesa a valle dall’Alp da Munt a Tschierv prevedendo un nuovo tracciato (che in parte si snoda lungo l’attuale strada d’accesso) e realizzando un impianto d’innevamento artificiale. La nuova cabinovia permette anche un’attività estiva e comporta una valorizzazione dell’offerta turistica complessiva in Val Monastero, molto importante anche per la realizzazione del previsto resort turistico La Sassa.

Foto ©Domenig Architekten AG