Oggi non è stata raggiunta la temperatura di 25 gradi, soglia per classificare una giornata come “estiva”. L’ultimo giorno con temperature sotto questa soglia è stato il 7 giugno, che sta a confermare come questo mese sia stato caldo, situandosi al quarto posto dall’inizio delle misure, pur non avendo raggiunto valori estremi.

Fig. 1: Depressione al largo dell’Irlanda e nuvolosità sul nostro Paese alle 08:15, ora locale.

Giornata di respiro dunque, provocata da una perturbazione temporalesca proveniente dalla Francia, legata ad una depressione al largo dell’Irlanda. Dai cieli azzurri mattutini si è passati a un rapido aumento della nuvolosità. La copertura nuvolosa era estesa a media quota, con la presenza di un altostrato opaco, a quote più basse cumuli e stratocumuli a diverse altezze. In mattinata sono iniziate le prime precipitazioni nell’Alto Ticino, mentre a inizio pomeriggio il Sottoceneri è stato toccato da temporali. I temporali si calmeranno nel corso della serata, dopo cena saranno possibili passeggiate digestive all’asciutto.

Fig. 2: Immagine radar con le precipitazioni che si stanno allontanando verso sud-est alle 18:00, ora locale.

Unico temporale degno di nota quello sul Mendrisiotto, verso metà pomeriggio, che ha fatto registrare 21 litri per metro quadrato scesi in 1 ora sul Generoso.