More

    CST: CENTRALI IDROELETTRICHE, MENO PROBLEMI CON STUDI IMPATTO CLIMA

    Gli studi di impatto ambientale dovrebbero porre meno problemi alle centrali idroelettriche che desiderano rinnovare la loro concessione. Dopo il via libera del Consiglio nazionale in settembre, oggi gli Stati hanno approvato un progetto in tal senso per 29 voti a 12. Il dossier è pronto per le votazioni finali.

    Il progetto realizza una proposta contenuta in un’iniziativa parlamentare di Albert Rösti (UDC/BE). Il presidente dell’UDC vorrebbe che “l’esame dell’impatto ambientale consideri (…) lo stato dell’impianto precedente il rilascio della nuova concessione o delle modifiche previste” per evitare costi ingenti e un rincaro della produzione dell’energia elettrica.

    Per le due Camere il riferimento sarà ora lo stato al momento del rinnovo della concessione, ovvero lo stato iniziale. Attualmente per rinnovare le concessioni che giungono a scadenza occorre un riesame completo degli impianti idroelettrici. Per le centrali la cui potenza installata è superiore a 3 MW, la legge sulle forze idriche esige uno studio di impatto ambientale.

    Una minoranza, come il Consiglio federale, avrebbe voluto completare la legge affinché in occasione del rinnovo delle concessioni si esaminino misure proporzionate a favore della natura e del paesaggio.

    Social

    COVID - ALL COUNTRIES
    619,846,275
    Total confirmed cases
    Updated on 24 September 2022 17:57
    Italy
    22,262,452
    Total confirmed cases
    Updated on 24 September 2022 17:57
    Spain
    13,403,502
    Total confirmed cases
    Updated on 24 September 2022 17:57
    Switzerland
    4,067,621
    Total confirmed cases
    Updated on 24 September 2022 17:57
    Germany
    32,952,050
    Total confirmed cases
    Updated on 24 September 2022 17:57

    Mesolcina in evidenza

    - Pubblicità -

    Altri articoli

    FrenchGermanItalian