Il Governo ha deciso di raddoppiare il contributo cantonale per i servizi di assistenza spirituale nel penitenziario grigionese Cazis Tignez. A partire dal 1° luglio 2020 l’assistenza spirituale evangelica e cattolica verrà indennizzata con un importo massimo complessivo pari a 60 000 franchi e a partire dal 1° gennaio 2021 con un importo massimo complessivo pari a 80 000 franchi. Tale aumento è stato deciso a seguito del cambiamento del numero di detenuti. Il nuovo penitenziario Cazis Tignez offre posto a 152 detenuti, contro i 52 del penitenziario Sennhof. Nei penitenziari grigionesi, degli assistenti spirituali evangelici e cattolici sono a disposizione regolarmente per dei colloqui e per momenti di preghiera e per la celebrazione di funzioni religiose. Gli assistenti spirituali ecclesiastici sono anche a disposizione di persone senza confessione e di persone appartenenti ad altre comunità religiose.