L’Ufficio dell’igiene pubblica ha ricevuto i risultati dei test conclusivi effettuati presso la scuola di Malans. I nuovi casi manifestatisi si limitano alle famiglie già colpite. Al di fuori delle stesse non si sono aggiunti altri casi di positività al coronavirus. Ciò dimostra che, oltre alle misure igieniche e relative al distanziamento, l’isolamento e la quarantena rimangono i provvedimenti fondamentali per contenere la pandemia. Mercoledì presso la scuola di Malans riprenderanno le lezioni regolari. Almeno fino al 9 settembre 2021, ossia fino alla data dei test regolari di settimana prossima, nella scuola di Malans vigerà l’obbligo della mascherina.

A seguito del forte aumento del numero di casi tra la popolazione generale, occorre attendersi un maggior numero di casi di COVID-19 anche nelle scuole. I provvedimenti necessari saranno disposti caso per caso dall’Ufficio dell’igiene pubblica in collaborazione con le autorità scolastiche. Per via della situazione epidemiologica incerta, l’Ufficio dell’igiene pubblica invita tutti a sottoporsi immediatamente a un test in presenza di sintomi e a rispettare sistematicamente le regole in materia di igiene e di distanziamento (mascherina).

A Malans tutti gli allievi e gli insegnanti (230 persone) sono stati testati a seguito di un focolaio rilevato settimana scorsa nell’ambiente scolastico di Malans. Dai diversi test sono emersi complessivamente 63 casi di positività al coronavirus.