Il Governo ha concesso un contributo cantonale pari al massimo a 1,5 milioni di franchi alla fondazione del liceo sportivo di Davos per l’ampliamento della palestra Färbi. Questo contributo si compone di 500 000 franchi per “infrastrutture di rilevanza sistemica” nonché di un milione di franchi ai sensi della concezione degli impianti sportivi di importanza nazionale e cantonale (CISIN/CISIC). In aggiunta il Governo ha concesso un contributo cantonale per un importo pari a circa 348 000 franchi quale prestazione equivalente al mutuo federale (1,5 milioni di franchi) nel quadro della nuova politica regionale (NPR).

L’investimento previsto della fondazione del liceo sportivo di Davos comprende l’ampliamento e il rinnovo integrale della sala multifunzionale esistente. Essa rappresenta un’infrastruttura di importanza fondamentale per lo sport d’élite (centro di allenamento di Swiss-Ski), per la promozione delle giovani leve sportive (liceo sportivo di Davos) e per lo sport popolare praticato dalla popolazione locale e dagli ospiti. Grazie all’ampliamento e al rinnovo integrale, gli sportivi d’élite, in particolare negli sport sulla neve, potranno contare su un’infrastruttura di allenamento altamente specializzata e moderna che può essere sfruttata anche da chi pratica sport nel tempo libero. In questo modo viene rafforzato e sviluppato ulteriormente anche il centro nazionale di allenamento per lo sci nordico e lo sci alpino.

Foto ©fondazione del liceo sportivo di Davos