Altro

    Le aziende & professionisti di Grigioni News

    Andrea Abbiendi – Dall’antibullismo per i più piccoli alla formazione avanzata di difesa personale

    - Pubblicità -

    La storia di Andrea Abbiendi nel mondo della difesa personale è iniziata quasi per caso. Era un bambino di 10 anni quando la madre si recò in un negozio di vestiti di Treviso dove trovò il biglietto promozionale di un corso di Karate. Era abbastanza iperattivo e aveva già bisogno di trovare qualcosa che potesse aiutarlo a scaricare la sua energia. Le arti marziali erano la dimensione giusta, anche perché aveva già praticato sport ma sembrava che avesse nel sangue questa predisposizione praticamente innata.

    Fino a 18 anni è andato avanti con il Karate ed è stato anche campione nazionale di categoria detenendo il titolo per 3 stagioni di fila, a ulteriore dimostrazione delle capacità e del talento che stavano per esprimersi fin dagli esordi.

    La svolta è arrivata poi per opera del maestro di Andrea che stava organizzando corsi di difesa personale. Entrare in contatto con il Krav Maga è stato il primo passo verso una disciplina da conoscere e approfondire. Il privilegio di farsi insegnare da istruttori israeliani professionisti ha fatto concretamente la differenza. Questa costante ha caratterizzato tutto il percorso di perfezionamento successivo. Non c’è mai stato spazio per l’improvvisazione e Andrea è andato a caccia delle figure migliori, anche quando è arrivato in Ticino nel 2010 e si è dedicato al Muay Thai. La differenza con il Krav Maga e che non si tratta di difesa personale ma di sport da combattimento.

    Per imparare i segreti di questa arte marziale è stato ad allenarsi in Thailandia, confrontandosi direttamente con soggetti altamente qualificati in materia, proprio nel luogo dove è nata la tecnica di lotta che ormai è molto diffusa in tutto il mondo. La formazione all’estero ha compreso anche altre aree europee come l’Ungheria e la Repubblica Ceca. Nel 2015 si è esercitato con i gruppi militari che portavano avanti il Systema Russo, cimentandosi negli scenari di combattimento a mani nude o con armi da taglio. È diventato responsabile diretto per quanto riguarda l’Italia e la Svizzera, avvicinandosi sempre maggiormente alla dinamica della sicurezza.

    Tra il 2015 e il 2016 ha fatto anche il formatore per la Polizia di Stato e per la Polizia Penitenziaria italiane. Questi incarichi lo hanno portato a conoscere un ambiente molto delicato, dove la preparazione a ogni genere di situazione è indispensabile. La prevenzione del cittadino è un aspetto che Andrea non trascura affatto. Quando lo abbiamo intervistato siamo rimasti particolarmente colpiti dalla passione e dalla professionalità che mette nel lavoro. Ci tiene infatti a precisare che adotta un’etica molto rigida, con una filosofia improntata a dare l’addestramento e la preparazione migliori, accertandosi tuttavia di restare nell’ambito dell’idoneità rispetto alla fascia di riferimento specifica.

    Andrea Abbiendi, infatti, può allenare anche i giovanissimi a partire dai 6 anni di età e collabora con le scuole per i programmi di contrasto al bullismo. Tuttavia in questa categoria così sensibile gli insegnamenti non prescindono dall’elemento ludico-ricreativo. Ci sono poi gli iscritti ai suoi corsi che hanno un’età compresa tra 13 e 15 anni oppure gli adulti, a cui possono essere rivolte anche le lezioni che riguardano armi da taglio, bastoni, pistole.

    Questa attività di insegnamento è iniziata nel 2017, momento in cui ha deciso di intraprendere l’avventura di formatore, per trasmettere agli altri le competenze e le tecniche più avanzate nel campo della difesa personale, della prevenzione e degli sport da combattimento. Non mancano i corsi dedicati alle donne, per contrastare episodi di scippo, aggressione e situazioni spiacevoli di ogni tipo.

    Il valore etico trasmesso da Andrea Abbienti verte principalmente sulla predisposizione a risolvere i problemi delle persone. Coloro che sono stati vittime di un’aggressione, per esempio, sviluppano una minore autostima e rischiano di limitare la propria libertà perché si sentono insicuri. Praticando i corsi non si diventa immuni ma si possono riconoscere con più facilità le circostanze potenzialmente pericolose, si percepisce al volo la gestualità di un malintenzionato e si torna a vivere serenamente superando i momenti di incertezza.

    Ovviamente Andrea deve sottoporre gli iscritti adulti ad allenamenti intensi, simulando situazioni veramente rischiose, cercando di mettere pressione, con lo scopo di avere una reazione che si possa avvicinare il più possibile alla realtà. I corsi sono aperti a tutti, non è richiesta una preparazione preventiva né sono obbligatorie particolari condizioni atletiche. Sarà poi l’istruttore a predisporre un programma personalizzato, potendo fare lezioni pubbliche oppure one to one.

    Andrea Abbiendi propone i corsi presso la Palestra City che si trova in Via Lucchini n° 7 a Lugano. Per ricevere ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet www.aaspecialtraining.ch contattare il numero di telefono 076 384 05 89 oppure inviare una email alla casella di posta elettronica aaspecialtraining@gmail.com

    - Pubblicità -

    Social

    - Pubblicità -

    - Pubblicità -

    Ultimi articoli dalla redazione

    PROGETTO 3000 – DESIGNING FUTURE: DAL CONCEPT ALLA REALIZZAZIONE, UNO STAFF DI PROFESSIONISTI LEADER NELLA PROGETTAZIONE E NELLE METALCOSTRUZIONI

    Progetto 3000 è una importante realtà nel settore delle metalcostruzioni, nella progettazione e nelle...

    Modifiche all’ordinanza sull’asilo per ridurre i costi supplementari per la Confederazione

    La Confederazione intende apportare alcune modifiche all'ordinanza 2 sull'asilo, relative alle questioni finanziarie, al...

    Impegno multinazionale per affrontare le sfide globali: rapporto annuale 2023 sulla politica migratoria estera svizzera

    Nell'anno 2023, la politica migratoria estera della Svizzera ha dovuto affrontare un numero record...

    Collaborare contro le molestie sessuali online

    Molti adolescenti subiscono molestie sessuali su internet, un fenomeno che può avere gravi ripercussioni....

    _