Altro

    Le aziende & professionisti di Grigioni News

    COMCO apre un’inchiesta sulle possibili limitazioni alla concorrenza nel commercio online di accessori per stampanti e materiale per ufficio

    - Pubblicità -

    La Commissione della concorrenza (COMCO) ha aperto un’inchiesta per indagare sulla possibile violazione della Legge sui cartelli da parte di due grossisti di accessori per stampanti e materiale per ufficio, Oridis AG ed Ecomedia AG, entrambi appartenenti all’Office Group AG. Si sospetta che questi grossisti abbiano condizionato i prezzi di vendita di vari venditori online, limitando così la concorrenza nel mercato del commercio online di accessori per stampanti e materiale per ufficio.

    Il commercio online di accessori per stampanti e materiale per ufficio è un mercato in crescita, in cui i produttori distribuiscono i loro prodotti anche attraverso dei grossisti, che li rivendono a venditori online. Questi ultimi sono il canale principale attraverso cui consumatori e imprese acquistano materiale per ufficio e accessori per stampanti.

    La COMCO ha aperto l’inchiesta in seguito a indizi secondo cui i due grossisti avrebbero concluso accordi verticali sui prezzi con vari venditori online, limitando così la concorrenza nel mercato. Nel corso dell’inchiesta, verrà esaminato se esistono effettivamente delle limitazioni illecite alla concorrenza vietate dal diritto dei cartelli.

    La Legge sui cartelli vieta gli accordi tra imprese che limitano la concorrenza nel mercato, in particolare quelli che riguardano il prezzo di vendita dei prodotti. Le limitazioni alla concorrenza possono avere un impatto negativo sui consumatori e sulle imprese, aumentando i prezzi dei prodotti e riducendo la scelta disponibile sul mercato.

    La COMCO ha il potere di indagare sulle possibili violazioni della Legge sui cartelli e di sanzionare le imprese che ne sono responsabili. Durante l’inchiesta, possono essere condotte perquisizioni in diversi luoghi al fine di acquisire prove e documenti utili all’indagine.

    Le imprese coinvolte nell’inchiesta godono della presunzione d’innocenza e hanno il diritto di difendersi dalle accuse mosse loro dalla COMCO. Tuttavia, se verranno accertate violazioni della Legge sui cartelli, le imprese potrebbero essere sanzionate con multe fino al 10% del loro fatturato annuo.

    L’inchiesta della COMCO è un segnale importante per il mercato del commercio online di accessori per stampanti e materiale per ufficio, poiché evidenzia l’importanza della concorrenza leale e della tutela dei consumatori. Inoltre, l’inchiesta potrebbe avere un effetto deterrente su altre imprese che potrebbero essere tentate di violare la Legge sui cartelli.

    - Pubblicità -

    Social

    - Pubblicità -

    - Pubblicità -

    Ultimi articoli dalla redazione

    C.L. GIARDINI DI LOUIS CAZZOLA: COSTRUZIONE E MANUTENZIONE DI GIARDINI IN TICINO

    C.L. GIARDINI è un'azienda con una solida esperienza nel settore del giardinaggio, fondata nel...

    ESTETICA LUGANO PER L’ESTATE 2024 CONSIGLIA DI TRATTARE E PROTEGGERE ADEGUATAMENTE LA PELLE DEL VISO

    La Cura del Viso: il nostro biglietto da visita La cura della pelle del viso...

    Troppi dubbi sulla morte del presidente Raisi: cosa ha causato l’incidente dell’elicottero?

    Morto il presidente iraniano Ebrahim Raisi: il suo corpo è stato recuperato. Altre sette...

    Sciame sismico ai Campi Flegrei: il più forte terremoto da 40 anni

    La zona dei Campi Flegrei è stata colpita da uno sciame sismico di notevole...

    _