Altro

    Le aziende & professionisti di Grigioni News

    Il ruolo dei genitori nella scelta della formazione dei giovani in Svizzera

    - Pubblicità -

    Il Barometro della transizione di aprile 2023 ha rivelato che circa 92.000 giovani di età compresa tra i 14 e i 17 anni erano pronti a compiere la propria scelta formativa in Svizzera. Secondo la ricerca condotta da gfs.bern per conto della Segreteria di Stato per la formazione, la ricerca e l’innovazione (SEFRI), il 63% di questi giovani ha già trovato una soluzione definitiva. Il sondaggio ha anche rivelato che i genitori sono diventati le principali figure di riferimento per i giovani dopo gli insegnanti nella scelta della formazione professionale e professionale.

    La maggior parte dei giovani intervistati ha espresso l’intenzione di iscriversi a una formazione professionale di base dopo aver terminato la scuola dell’obbligo. Le scuole di maturità sono state la seconda opzione più scelta. Oltre un quarto dei giovani prevede di iniziare un anno intermedio o prende in considerazione una formazione transitoria.

    Il 62% dei giovani interessati a un posto di tirocinio ha già sottoscritto un contratto, mentre il 12% ha ricevuto una conferma orale per un posto di tirocinio. Il 46% dei giovani che vorrebbero frequentare una scuola di maturità o una scuola specializzata ha superato gli esami di ammissione o ha i requisiti per essere ammesso e ha già un posto assicurato al termine della scuola dell’obbligo.

    Mentre il numero di posti di tirocinio offerti dalle aziende è rimasto pressoché lo stesso rispetto all’anno precedente, il 74% delle aziende ha messo a disposizione lo stesso numero di posti di tirocinio. Tuttavia, il numero dei posti assegnati nei primi mesi del 2023 varia notevolmente da un settore all’altro.

    Secondo il Barometro della transizione, il ruolo dei genitori nella scelta formativa dei figli è fondamentale, con l’88% degli intervistati che dichiara di aver ricevuto pieno sostegno dai propri genitori. Inoltre, la maggioranza ritiene che i propri genitori abbiano una buona conoscenza del sistema formativo e non si sente condizionata dai loro desideri nel compiere le proprie scelte. Tuttavia, esistono differenze tra i giovani con e senza nazionalità svizzera, con questi ultimi che devono fare i conti più spesso con le aspettative dei genitori rispetto agli svizzeri.

    Il Barometro della transizione è un rilevamento che illustra tendenze e sviluppi nell’ambito della transizione tra la scuola dell’obbligo e il livello secondario II in Svizzera. Il rilevamento si è svolto in forma scritta tra il 24 febbraio e il 17 aprile 2023, intervistando 7.337 giovani di età compresa tra i 14 e i 17 anni e 5.219 imprese.

    - Pubblicità -

    Social

    - Pubblicità -

    - Pubblicità -

    Ultimi articoli dalla redazione

    500 Anni del Libero Stato delle Tre Leghe – Dieta a Ilanz/Glion

    Con il tema "Gettare ponti insieme e vivere la storia", il 1° e 2...

    Campagna nazionale e internazionale per la misurazione aerea della radioattività

    La Centrale nazionale d’allarme (CENAL) dell’Ufficio federale della protezione della popolazione (UFPP) effettuerà i...

    Canton Giura: condizioni disumane e degradanti nel carcere di Porrentruy

    Durante un colloquio bilaterale tenutosi lunedì 5 febbraio 2024, la Commissione nazionale per la...

    Rapporto sugli appalti pubblici USTRA 2023

    Nel 2023, l'Ufficio federale delle strade (USTRA) ha assegnato 2739 appalti per un valore...

    _